Annuncio del giorno di Pasqua e delle feste mobili

Nel giorno dell’Epifania del Signore, culmine delle liturgie natalizie, è consuetudine antichissima annunciare con il canto la data del giorno di Pasqua e delle altre feste le cui date scaturiscono da essa. Secondo la consuetudine, l’annuncio del giorno di Pasqua e delle altre feste mobili viene fatto all’ambone da un diacono o in sua assenza dal sacerdote o da un cantore, debitamente preparato, al termine della proclamazione del Vangelo.

Dal versante musicale, nella proposta che segue viene offerta la melodia aquileiese, mentre per quanto riguarda il testo si suggeriscono due possibilità: il testo dell’edizione italiana del Messale Romano (più lungo) e il testo aquileiese (più breve).

 

Scarica il sussidio sull’annuncio del giorno della Pasqua e delle feste mobili.

 

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail